22 Feb UNA FONDERIA DEGLI ANNI ’30 PER IL PRIMO ORTOALTO

L’ortoalto Le Fonderie Ozanam nasce in un luogo speciale: una vecchia stamperia di lamiere costruita nel 1938 dall’architetto di origine bulgara Nicolaj Diulgheroff e dagli anni ’70 adibita a foresteria per studenti-lavoratori.

Venite a scoprire un edificio davvero sorprendente, a forma di nave, con la sua “prua” su Largo Giachino, i due fronti su via Foligno e via Stradella e, all’interno, cortili contigui e maniche con grandi finestre e oblò.

Un esempio unico di architettura del secondo Futurismo Italiano, un bene comune da preservare, curare, rigenerare.